Domenica In, Mara Venier abbraccia Romina Power. La Rai attacca: “E le norme anti-covid?” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2020 9:08 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2020 9:08
Mara Venier abbraccia Romina Power

Domenica In, Mara Venier abbraccia Romina Power. Consigliere Rai Laganà: “Uno schiaffo alle leggi”

Mara Venier chiude l’edizione 2019/2020 di Domenica In abbracciando Romina Power in diretta. Quanto accaduto non è piaciuto a Riccardo Laganà, consigliere di amministrazione Rai, che parla di “schiaffo alle leggi”.

Mara Venier chiude la stagione di Domenica In portata avanti malgrado le limitazioni dovute all’epidemia Covid-19 e un serio infortunio ad un piede avvenuto nel finale di stagione.

Nella puntata di domenica 28 giugno, ci sono Romina Power e Loretta Goggi come ospiti. 

Prima di intervistare Romina Power, che ha rispettato l’impegno con Domenica In nonostante fosse reduce da un grave lutto personale (la morte della sorella Taryn), Mara Venier ha infranto le norme  abbracciando e baciando l’ex moglie di Al Bano.

La Venier abbraccia la Power: “Non me ne frega niente che non lo dovremmo fare” 

Come se non bastasse, la Venier ha sottolineato il gesto con queste parole:

“Non me ne frega niente, Romina, che non ci dovremmo abbracciare”. Romina Power è dello stesso avviso: “Anche a me, non me ne frega niente… Ci siamo abbracciate”.

Romina Power, a fine intervista, ha salutato con un abbraccio anche Loretta Goggi e anche in questo caso, non è mancato il commento della Venier:

“Sì, ci abbracciamo tutti ormai, ci abbracciamo tutti”.

 I social network non hanno perdonato ma il gesto.

Consigliere Rai Laganà: “Quell’abbraccio è uno schiaffo alle leggi”

Stessa cosa hanno fatto i “piani alti di viale Mazzini:  Riccardo Laganà, consigliere di amministrazione Rai  ha twettato scrivendo:

“Si chiede il giusto rispetto delle ferree regole sul distanziamento fisico anti-#covid19. Quel ‘non me ne frega niente’ è uno schiaffo, su Rai 1, alle leggi, al lavoro della TF aziendale ed a tutti i colleghi/e che lavorano a rischio contagio. Tutto ciò è inaccettabile” (fonte: Tv Blog, Twitter). 

Il tweet del consigliere Rai Laganà

Il tweet del consigliere Rai Riccardo Laganà