Vieni da Me, Renzo Arbore: “Roberto Benigni? Un grande improvvisatore”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2019 14:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2019 14:48
Vieni da Me, Renzo Arbore

Renzo Arbore a Vieni da Me

ROMA – Renzo Arbore è stato ospite di Vieni da Me oggi 29 ottobre. Intervistato da Caterina Balivo ha aperto i cassetti della sua memoria si è raccontato tra vita privata e professionale.

“Sei una delle mie presentatrici preferite – dice Renzo Arbore appena entrato alla conduttrice -. A pranzo poi mi viene più appetito”. “Sono stato uno dei primi a portare i blue jeans in Italia” aggiunge poi il noto showman. Arbore racconta quando introdusse le “ragazze parlanti”, come ad esempio Milly Carlucci: “È stata una delle prime ragazze parlanti della tv. Non c’erano le presentatrici: c’erano solo due signore in tv e le vallette che non parlavano. Invece io inventai le ragazze parlanti, che vennero definite così a mia insaputa”.

Sulle sue scoperte in tv (da Nino Frassica a Benigni): “Quando convocai Roberto dopo il film Berlinguer ti voglio bene di Bertolucci, lui mi disse che non sapeva improvvisare e invece costruimmo il suo personaggio proprio su quello”.

Del rapporto con Gianni Boncompagni: “Noi abbiamo fatto 14 anni di televisione senza mai scrivere un rigo. Improvvisavamo per colpa sua, diceva che lo facevano gli americani”.

E’ stato uno dei primi a lanciare la web tv in Italia: “Ci sono tante persone che non usano internet perché hanno paura. Secondo me c’è lo zampino di Padre Pio, perché è una cosa miracolosa. Puoi conoscere lo scibile umano. Io sono un navigatore e ho una web tv dove faccio il video jockey”. 

Fonte: VIENI DA ME