Vieni da Me, Vittorio Sgarbi a Caterina Balivo: “Sei un po’ anziana per me…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Novembre 2019 14:20 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2019 10:58
Vieni da Me, Vittorio Sgarbi a Caterina Balivo: "Ecco perché dico sempre capra"

Vieni da Me, Vittorio Sgarbi a Caterina Balivo: “Ecco perché dico sempre capra”

ROMA – “Sei un po’ anziana per me, e poi hai già un marito”. Vittorio Sgarbi scherza con Caterina Balivo a Vieni de Me. “Non litigo con nessuno”, dice ironicamente Sgarbi quando la Balivo gli fa vedere una giacca strappata. “Un giorno un anziano si è alzato con una sedia e…”. “Ha nome e cognome questo anziano?”, chiede la Balivo che fa vedere a Sgarbi un tweet. Si tratta di Giampiero Mughini e si fa riferimento alla lite di mesi fa in cui Mughini prese la sedia. “E’ stata una rissa da film con Bud Spencer ma non c’è stato niente di male, è stata una rissa determinata dai suoi comportamenti fisici ed io ho un problema, non voglio essere toccato in faccia, voglio essere bello e liscio”.

Quindi la Balivo fa vedere un vecchio video di un’altra lite tra i due in cui Sgarbi urlava a Mughini “ovvio sei tu, vergogna”. “Era una discussione serena ma avevo ragione io, io non sono polemico, io ho il temperamento dell’uomo giuso, io ho ragione. Posso anche dire che mi dispiace, sarà l’età”. Ovviamente si parla poi di “capra”, l’insulto ripetuto a manetta da Sgarbi quando litiga con qualcuno. Il pubblico in studio si mette a urlare capra… “Non so chi sia Aldo Busi”, dice Sgarbi facendo riferimento al filmato in cui utilizzò per la prima volta la parola capra.

Sgarbi quindi racconta a proposito di quella lite: “Io ero sottosegretario, lui cominciò a parlare di mia madre. Con quella parola non vieni querelato, quindi la uso sempre. Io voglio litigare ed essere litigato. Se tu dici una cosa che non è giusta, io ti mando a fare… Perché è colpa tua, non mia”. 

Quindi Caterina Balivo tira fuori due cappellini, uno azzurro e uno rosa. “Manca il terzo cappellino, quello che non è né maschi né femmina…”, scherza Sgarbi. “Mio figlio dice che sono un genitore, perché il padre è il padre della volontà. Io sono un padre preterintenzionale, ma ho due figli straordinari. Io non voglio quote di maternità, per me il figlio è solo della madre. Io sono per la famiglia cristiana, se non mi sono sposato c’è una ragione”.

“Te hai figli?”, chiede Sgarbi alla Balivo. “Sì, due”, risponde. “Mica saranno di tuo marito”, dice Sgarbi e la Balivo risponde: “Sono nostri”. (Fonte Vieni da Me). 

In questo articolo parliamo anche di: