Saldi anche per le camere d’albergo a Roma e Napoli

Pubblicato il 11 Gennaio 2011 17:35 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2011 18:00

Con l’arrivo dei saldi e’ anche iniziata la stagione degli ‘sconti’ per pernottare in molti alberghi della capitale, anche dal momento che, tradizionalmente, dopo le vacanze di Natale e’ questo un periodo di bassa stagione per le strutture ricettive delle citta’ d’arte italiane. Nella capitale il gruppo Bettoja, uno dei piu’ noti, propone tariffe scontate nei suoi quattro alberghi (tre a 4 stelle, uno a tre stelle) per chi e’ interessato a soggiornare a Roma in questo periodo di saldi. Sul sito del gruppo sono presenti le offerte last minute non riborsabili con le quali si risparmia il 15% sulla migliore tariffa disponibile.

Hotel in saldo anche in Campania: ”Questo e’ un momento di bassissima stagione – spiega Costanzo Iaccarino, presidente di Federalberghi Campania – e Napoli, in piu’, sta soffrendo per la situazione rifiuti. Come presenze e prezzi siamo al minimo rispetto al resto dell’anno. A parte Napoli, nella altre localita’ della Regione le cose vanno meglio, il problema rifiuti non c’e’, ma comunque da gennaio a marzo e’ tradizionalmente un periodo di bassa stagione per gli alberghi delle citta’ italiane”. Le festivita’ natalizie hanno visto alte presenze in molte localita’, da Ischia a Capri a Sorrento ma lo strascico creato dalla situazione rifiuti ”ci ha danneggiato e ci continua a danneggiare”, prosegue il presidente degli albergatori campani. Quanto alla tassa di soggiorno imposta agli albergatori romani, Iaccarino la giudica ”un’assurdità”.

”E’ una barzelletta solo pensare che i turisti creano problemi e spese per l’amministrazione di una citta’ quando e’ invece vero proprio il contrario – spiega -. Per ora questo balzello in Campania non viene nemmeno proposto. Sanno come siamo messi e cosa pensiamo in proposito. Speriamo che questa assurdita’ della tassa di soggiorno non venga proposta anche qui ma non siamo cosi’ sicuri che cio’ non avvenga: quando i Comuni non sanno dove trovare i soldi, pescano nel turismo”.