Frecce Tricolori su Torino, assembramenti in strada. Nessuno controlla VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Maggio 2020 10:18 | Ultimo aggiornamento: 26 Maggio 2020 10:23
frecce tricolori video vista

Frecce Tricolori su Torino, assembramenti in strada. Nessuno controlla

TORINO – Finiscono sul tavolo di pubblica sicurezza gli assembramenti che si sono formati nel pomeriggio di lunedì 25 maggio, in diversi punti di Torino, per il passaggio delle Frecce Tricolori.

Ad annunciarlo, su Facebook, è la sindaca Chiara Appendino. “Sono più che felice di complimentarmi con i torinesi e riconoscere l’impegno, loro e di noi come Istituzioni, quando le cose funzionano – scrive -. Ma questo non è stato il caso. Porterò questa situazione al tavolo di pubblica sicurezza”.

Dello stesso avviso il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio: “Ho già parlato al Prefetto per concordare un’azione mirata. Immagini come quelle del weekend e di oggi non sono accettabili”.

Al passaggio delle Frecce Tricolori ha assistito anche lo stesso Cirio “dal palazzo della Regione, in una piazza Castello ordinata e composta ad attendere il loro volo – sottolinea -. Spiace e preoccupa che in altre piazze di Torino non sia stato altrettanto. Ho già parlato al Prefetto Palomba per concordare una azione mirata, perché immagini come quelle del weekend e di oggi non sono accettabili, dopo mesi di sacrificio da parte di tutti che ora rischia di essere vanificato da comportamenti irresponsabili”.

E intanto Andrea Villa, l’artista ribattezzato il Banksy torinese per i suoi manifesti dissacranti su personaggi politici e attualità, descrive sul suo profilo Instagram quanto accaduto  a Torino in occasione del passaggio della pattuglia acrobatica.

Villa si rifà alle scimmie di una delle scene cult della storia del cinema, quella di “2001 Odissea nello Spazio”, con la Mole Antonelliana sullo sfondo e, nel cielo, le Frecce Tricolori. Con questa immagine  “25 Maggio 2020: durante la pandemia i torinesi creano assembramento in strada per vedere le Frecce Tricolori”, scrive a commento della sua opera in riferimento alle centinaia di persone che si sono riunite nella zona del Po e sulla collina per non perdersi lo spettacolo (fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).