Salvini: “Savoini non l’ho invitato io, non so cosa facesse” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 luglio 2019 13:49 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2019 13:49
salvini savoini soldi russia

Matteo Salvini (video Vista)

ROMA – “Savoini non era invitato dal ministero dell’Interno”, né a Mosca, nell’ottobre 2018, né a Villa Madama nell’incontro bilaterale con Putin. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Riferendosi alla visita a Mosca, Salvini ha aggiunto: “posso produrre i documenti di tutti i passeggeri che hanno viaggiato con me. Che ne so cosa ci facesse al tavolo? Chiedetelo a lui. Faccio il ministro dell’Interno e preferisco occuparmi di cose serie. Questa inchiesta è ridicola“.

Querelerà Savoini? “No io querelo chi accosta la Lega a ipotesi di corruzione”, risponde Matteo Salvini a una domanda durante Radio Anch’io. E alla domanda se provi imbarazzo per questa vicenda , alla luce dei suoi rapporti con il leghista ora indagato a Milano, il vice premier ha replicato: “Vado in giro con centinaia di persone; cosa facciano e cosa chiedano a nome loro non mi è dato saperlo”.

Matteo Salvini e il movimento che rappresenta verranno tutelati in tutte le sedi”. Lo ha affermato all’ANSA Claudia Eccher, legale del vice premier e della Lega, riferendosi al caso dei fondi russi. E poiché a Milano è aperta una indagine in cui Gianluca Savoini, il presidente leghista dell’associazione LombardiaRussia, è indagato per corruzione internazionale, si può ipotizzare o una eventuale costituzione di parte civile qualora ci dovesse essere un processo in cui la Lega o il suo leader risultino parti offese o una richiesta di danni in sede civile.

5 x 1000

Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.