Bruno Vespa non riesce a contenere i politici in studio: “Abbassate i microfoni”

Pubblicato il 5 Luglio 2012 12:23 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2012 12:25

ROMA – Bruno Vespa è stato costretto a chiudere i microfoni degli ospiti presenti nello studio del suo programma Primaserata.

Inizia tutto con una discussione tra il sottosegretario all’Economia, Gianfranco Polillo e il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, seguita dal litigio tra l’ex ministro della Difesa, Ignazio La Russa, il responsabile economico del Pd, Stefano Fassina e il presidente dell’Udc, Rocco Buttiglione.

Gli argomenti sono debito pubblico e spread. Il deputato del Pdl attacca l’opposizione: “Nessuno ci ha chiesto scusa per il fatto che lo spread è ancora alto. Accusateci pure per la Grecia, la Germania, la Spagna, Obama. Dite pure che la Merkel è ingrassata a causa nostra”.

I toni si alzano e vespa prova a contenerli: alla fine il conduttore chiede alla regia di chiudere i microfoni di tutti i politici presenti in studio.

5 x 1000