“Decreto del fare senza un euro”: la copertina di Maurizio Crozza del 18/06

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2013 23:43 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2013 23:43
"Decreto del fare senza un euro": la copertina di Maurizio Crozza del 18/06

“Decreto del fare senza un euro”: la copertina di Maurizio Crozza del 18/06

ROMA – La copertina di Maurizio Crozza per la puntata del 18 giugno di Ballarò è dedicata alla notizia più attesa della settimana: il decreto del fare, che dovrebbe rilanciare l’economia del Paese.

Col nuovo decreto del governo le famiglie italiane risparmieranno 5 euro all’anno sulle bollette. Sono due crodini a famiglia, senza arachidi.

Crozza ha proseguito sul tema, tirando in ballo amaramente la piaga sociale dei videopoker:

Cosa ci fai con 5 euro? Non ti resta che giocare al videopoker così ritornano allo Stato.

Quindi, rivolgendosi, a Gianni Cuperlo del Pd presente in studio:

Cuperlo, non avete un euro da spendere e lo chiamate decreto del fare. Chiamatelo decreto del ‘quel che si può fare senza un euro’. Oppure un decreto del faremo, oppure del fa nulla, sarà la prossima volta. Oppure decretino del caxxo.

Poi una stilettata a Silvio Berlusconi che ieri ha sfidato il governo Letta: “Non rispettiamo i patti Ue, tanto non ci cacciano”. Perché “il rapporto col Pil per Silvio è sempre stato un po’ complicato e appena vede il Pil perde la testa” è stata la battuta del comico genovese. Ancora sul Cavaliere:

Pare sia indagato in Irlanda. Io non ci credo. Conoscendolo… Sarebbe assurdo, proprio ora che c’è il G8 in Irlanda. Pur di esserci.

Crozza ha virato poi sul caso Gambaro, tra i “vaffangulag” del M5S e le “crocerossine dell’esercito di Silvio”. Infine, prima di concludere con una versione di Alla fiera dell’Est rivisitata in salsa Pd, la battuta più riuscita:

Grillo è il megafono del M5S, Berlusconi del Pdl, Epifani prova a fare il megafono ma lo tengono al contrario e comunque le batterie le ha Renzi.