Gaza, cecchino israeliano spara a palestinese disarmato. I soldati esultano VIDEO

Pubblicato il 10 aprile 2018 17:23 | Ultimo aggiornamento: 10 aprile 2018 17:23
Gaza cecchino israeliano spara a palestinese

Gaza, cecchino israeliano spara a palestinese disarmato. I soldati esultano

GAZA – Alcuni militari israeliani sono apparsi in un filmato, divulgato nella giornata di lunedì 9 aprile sui social network e sui media locali, in cui festeggiano dopo aver sparato a un palestinese nei pressi della recinzione di confine con la striscia di Gaza.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Nel video amatoriale girato con un teleobiettivo, il cecchino prende di mira un palestinese che si trova in piedi accanto a un altro accucciato di fronte a un rotolo di filo spinato a diversi metri di distanza dalla barriera di sicurezza. Il palestinese non sembra armato e non viene visto lanciare sassi o bombe incendiarie.

Il comandante alla fine dà l’ordine di aprire il fuoco e il cecchino aspetta per la presenza di un bambino. Infine spara il colpo e il palestinese, ferito alla gamba, si accascia a terra. Seguono le grida di giubilo dei soldati: “Wow, che video!”, “qualcuno è stato colpito in testa”, “un video leggendario”, “è volato in aria”.

L’esercito ha confermato l’autenticità del video e ha aperto un’inchiesta precisando che il filmato risale allo scorso 22 dicembre.

Il video ha provocato un’ondata di polemiche, tanto da spingere l’esercito ad aprire un’inchiesta. Tra i primi commentatori il ministro dell’Istruzione Naftali Bennett, leader della formazione ultra-nazionalista ‘Focolare ebraico’. Bennett si è rifiutato di condannare i militari del video, giudicando “illegittimo stare a Tel Aviv e criticare soldati che combattono, giudicandoli mentre proteggono i nostri confini”.

Le immagini hanno fatto il giro dei social, suscitando reazioni trasversali. Per il parlamentare della minoranza araba Jamal Zahalka, il video mostra come “i cecchini israeliani abbiano ucciso a sangue freddo un manifestante palestinese disarmato che stava partecipando a una protesta non-violenta”. Un comportamento che non stupisce, ha aggiunto, se si guarda al comportamento tenuto da parlamentari e media di fronte all’uccisione di palestinesi. Il leader del partito centrista Yesh Atid, Yair Lapid, ha invece espresso fiducia nell’esercito che “indagherà senza esitare”: “La forza morale d’Israele è parte della sicurezza nazionale ed è quello che ci dà un vantaggio qualitativo sui nostri nemici”.

Oltre al ministro Bennett, a difendere a spada tratta i soldati c’è anche Oren Hazan, deputato del Likud sospeso dal Parlamento per le sue dichiarazioni offensive, scioviniste e sessiste. Hazan ricorda che “si sapeva in anticipo: chiunque si avvicini alla barriera, armato o meno, avrà questo”. “E così dovrebbe essere!”, ha aggiunto, sottolineando che il video è un “messaggio più chiaro inviato all’altra parte”.

Anche il ministro della Difesa, Avigdor Lieberman, ha preso le distanze dall’ondata di critiche, celebrando il cecchino che spara con queste parole: “Il cecchino dovrebbe ricevere una medaglia e quello che lo ha filmato sarà invece degradato”, ha detto Lieberman ai giornalisti.

A seguire il video della discordia, sconsigliato al pubblico più sensibile. 

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other