Calcio, accordo fra Chievo e Panasonic per studiare allenamenti in 3D

Pubblicato il 5 aprile 2011 18:17 | Ultimo aggiornamento: 5 aprile 2011 18:17

Verona – Per la prima volta in Italia una squadra di calcio utilizza la tecnologia stereoscopica per analizzare i singoli movimenti dei giocatori e prevenire alcune comuni cause di infortunio. Panasonic e ChievoVerona Calcio danno il via a una collaborazione unica nel panorama sportivo italiano. Pioli e staff utilizzeranno la tecnologia 3D Panasonic per filmare in allenamento i singoli movimenti dei giocatori durante scatti, cambi di direzione, cadute o contrasti di gioco: con l'aiuto della terza dimensione, queste riprese consentiranno allo staff tecnico del Chievo di prevenire con più facilità gli infortuni generati da determinati errori di postura o movimenti non corretti posti in essere dagli atleti durante le diverse fasi di gioco. L'esigenza del nostro staff – spiega il tecnico del ChievoVerona Stefano Pioli – è quella di poter studiare nel dettaglio i movimenti dei nostri atleti, evitando però di incorrere in quei margini di errore generati dalla minore profondità delle immagini a due dimensioni". Nella preparazione della partita tecnico e giocatori hanno infatti necessità di perfezionare e ottimizzare ogni singola tecnica. "Una esigenza addirittura fondamentale – puntualizza il preparatore dei portieri Graziano Vinti – quando si affronta la preparazione dei portieri, che più di ogni altro giocatore hanno bisogno di calibrare il loro intervento misurando il tempo di risposta in relazione alla distanza con giocatore avversario e pallone".