La strage di Bologna senza ministri

Strage_di_Bologna.jpg
Ogni anno le cosiddette istituzioni si recano a Bologna per partecipare al ricordo della strage della stazione del 2 agosto del 1980. Dopo trent’anni nessun ministro sarà presente per evitare i soliti fischi. La Russa, ministro della Guerra ha detto a muso duro ai familiari delle vittime: “Cos’è successo gli altri anni? I ministri li avete fischiati. E allora avete già la risposta al perché non viene nessuno questa volta“. Bersani che di fischi se ne intende ha ferocemente belato: “Un governo però non può esistere solo per gli applausi.” I bolognesi sanno bene che il presidente del Consiglio di questo governo è un ex piduista, tessera 1816, e anche che il capo della P2 Licio Gelli è stato condannato a 10 anni per calunnia aggravata dalla finalità di terrorismo per aver tentato di depistare le indagini sulla strage alla stazione di Bologna. Quest’anno a Bologna l’aria sarà più pulita.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Postato il 1 Agosto 2010 alle 19:44 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta

Commenti (35) |
Commenti piu’ votati
| Invia il tuo video
| Newsletter
| Regìstrati
|
Invia ad un amico | Condividi | Stampa | GrilloNews

banner-grillomannaro-rss.jpg


Leggi l’articolo originale su: Blog di Beppe Grillo

To Top