Notte di San Lorenzo: oggi stelle cadenti più visibili grazie all’assenza della Luna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Agosto 2019 16:19 | Ultimo aggiornamento: 10 Agosto 2019 16:19
notte san lorenzo stelle cadenti

Stelle cadenti (Foto Ansa)

ROMA – E’ la notte di San Lorenzo. Oggi 10 agosto (che è anche Santa Filomena), le stelle cadenti si annunciano caduta straordinarie per la loro visibilità, grazie all’assenza della Luna. Le meteore di agosto, chiamate Perseidi, sono infatti associate alla notte in cui si festeggia il santo e per questo vengono chiamate anche Lacrime di San Lorenzo, ma il picco in realtà è previsto tra il 12 e il 13 agosto.

In passato infatti il picco di attività di questa pioggia di meteore si verificava intorno al 10 agosto, ma “da quando lo sciame è stato studiato per la prima volta, come sciame ricorrente, il picco è slittato nel tempo, passando al 12-13 agosto” ha spiegato Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani (Uai).

Tuttavia, la pioggia è attiva sia nei giorni precedenti sia in quelli successivi alla massima attività, con la conseguenza che lo spettacolo astronomico più popolare dell’estate dura alcune notti. Inoltre quest’anno ci saranno anche le condizioni di osservazione ideali, perché la Luna sarà nuova l’11 agosto.

Attenzione, però, all’inquinamento luminoso: per poter ammirare le stelle cadenti meglio scegliere un luogo buio, lontano dalla città, preferibilmente in quota. Quest’anno, però, la Luna non sarà favorevole. Sarà piena il 15 agosto, e quindi già parecchio luminosa nelle notti precedenti. Il suggerimento degli astronomi è di guardare in direzione nord-est a nottefonde e Luna tramontata. (Fonte Ansa).