Alluvione Germania, gli esperti: “In un mondo più caldo gli eventi estremi possono aumentare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Luglio 2021 18:18 | Ultimo aggiornamento: 16 Luglio 2021 18:20
Alluvione Germania, gli esperti: "In un mondo più caldo gli eventi estremi possono aumentare"

Alluvione Germania, gli esperti: “In un mondo più caldo gli eventi estremi possono aumentare” (foto Ansa)

“In un mondo mediamente più caldo, gli eventi estremi come quelli di questi giorni in Nord Europa possono aumentare. L’aria è più calda, c’è più energia disponibile nell’atmosfera per le perturbazioni. Quindi le precipitazioni associate possono essere più frequenti e intense”.

Alluvione Germania, gli esperti: “L’aria è più calda e le precipitazioni sono più intense”

Edoardo Ferrara, meteorologo del sito 3bmeteo.com, parla delle alluvioni in Germania, Belgio e Olanda. “Il caso specifico di questi giorni non può essere collegato direttamente al riscaldamento globale – spiega ancora Ferrara -. Fenomeni così ci sono stati anche in passato, e anche in estate. Ricordiamo l’estate del 2002, con alluvioni e morti in Germania e Polonia. In questi giorni sul Nord Europa non c’è stato un nubifragio, ma una perturbazione che è rimasta ‘incastrata’ per due giorni su di un’area”.

Alluvione Germania, gli esperti: “Nelle alluvioni in Nord Europa c’è lo zampino del cambiamento climatico”

“Nelle alluvioni in Nord Europa penso che lo zampino del cambiamento climatico ci sia. C’era un’enorme quantità di energia nell’atmosfera, perché il mese di giugno è stato uno dei più caldi degli ultimi decenni. Abbiamo visto cosa è successo in Canada e in Russia. E questo è legato al riscaldamento globale”.

Così la climatologa del Cnr Marina Baldi commenta gli eventi meteo estremi che hanno colpito Germania, Belgio e Olanda. “Fenomeni simili ci sono sempre stati in passato – spiega Baldi -. Ma quello che è strano è che siano avvenuti a luglio. Di solito li aspettiamo alla fine dell’estate, quando il caldo è finito e arriva la perturbazione dall’Atlantico. La quantià di pioggia che è caduta sul Nordeuropa non si era mai vista da quelle parti in così poco tempo. Prima non si vedevano fenomeni così intensi così presto”.