Ambiente

Previsioni meteo: sole e freddo glaciale con la perturbazione artica. A Saluzzo (Cuneo) -15°

Previsioni-meteo-freddo

Previsioni meteo: sole e freddo glaciale con la perturbazione artica. A Saluzzo (Cuneo) -15° (Foto Ansa)

CUNEO – Il maltempo e il freddo polare che si sono abbattuti sull’Italia negli ultimi giorni non daranno tregua. Ad essere colpito è soprattutto il Nord-Ovest, in particolare Piemonte e Liguria.

Nella pianura cuneese si registrano temperature glaciali, con la colonnina di mercurio che ha toccato mercoledì mattina, 13 dicembre, -14,8 gradi tra Saluzzo e Savigliano. La centralina Arpa di Villanova Solaro ha registrato il primato piemontese e che fa più freddo che in montagna: la scorsa notte al Colle dell’Agnello (2748 metri) la temperatura è stata di -14,5, come a Formazza (2450 metri, che ha toccato i -14,4, nell’Ossola.

E nei prossimi giorni la situazione non è destinata a migliorare, avverte Francesco Nucera di 3bmeteo:  venerdì 15 dicembre arriverà infatti una nuova irruzione artica che porterà diverse perturbazioni su tutta la penisola.

L’aria fredda raggiungerà il Mediterraneo, che sarà sempre una zona di maggiore confluenza tra masse d’aria dalle caratteristiche diverse. La vecchia perturbazione nella giornata di mercoledì farà ancora vedere i suoi effetti al Centro Sud, anche se perderà di intensità, mentre altrove ci sarà una prevalenza di sole. Da giovedì invece la situazione tornerà a peggiorare, come spiega Nucera:

Giovedì la nuova perturbazione, preceduta da venti di Libeccio, si farà sentire soprattutto al Centro con fenomeni più incisivi sulla Toscana settentrionale.  Peggiora in Campania, variabilità altrove. Venerdì sarà maltempo al Centro, Lombardia orientale e Nord Est con piogge sparse, anche intense sulle Tirreniche, specie tra Lazio e Campania. Neve sulle Alpi orientali dagli 800-1000m, a quote alte sulla dorsale. Tra sabato e domenica i fenomeni si concentrano al Sud, specie sul basso Tirreno, e poi su medio basso Adriatico con quota neve in calo fin verso i 700-1000m. Sole prevalente altrove. Venti in rinforzo di Maestrale e Tramontana e temperature in diminuzione, più freddo ovunque.

To Top