L’Aquila/ Protesta dei cittadini “Rivogliamo le nostre case, altro che crociere”. Dopo la scossa di questa notte il centro della città è inaccessibile per motivi di sicurezza, ma la gente ha forzato i controlli

Pubblicato il 3 giugno 2009 18:47 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2009 19:25

Altro che crociere e villeggiatura, come aveva suggerito Silvio Berlusconi dop0 il terremoto. I cittadini dell’Aquila rivogliono le loro case. Il centro storico della città è ancora blindato e per motivi di sicurezza è impossibile accedere alla cosiddetta “zona rossa”.

Dopo le scosse di questa notte si è nuovamente levata la paura nel capoluogo abruzzese, ma gli aquilani rivendicano la proprietà delle loro case e sono scesi in piazza a manifestare.