Pdl, dissenso “silenziato”. Alla riunione parla solo Berlusconi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 settembre 2013 19:41 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2013 19:41
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ROMA – Resa dei conti? Riunione dai toni accesi? Esplosione del dissenso nel Pdl? Assolutamente no, niente di tutto questo. Non per ricomposizione del dissenso, ma per silenzio imposto a eventuali dissenzienti. Nella riunione del Pdl che ha ufficializzato la crisi, quella in cui Silvio Berlusconi ha dato i sette giorni a Letta, ha parlato solo lui, Silvio Berlusconi.

Così, scrive l’Ansa:

Quella che si prospettava come una riunione dai toni accesi in cui sarebbe emerso il dissenso interno al Pdl si è risolta in poco tempo perchè a parlare è solo Silvio Berlusconi. L’ex capo del governo è stato l’unico a prendere la parola in assemblea. Dopo di lui, raccontano, l’ex capogruppo Cicchitto (che aveva espresso anche ieri critiche sulle decisioni prese dal Cavaliere) abbia provato a chiedere che si aprisse una discussione. Richiesta negata pare dai due capigruppo Schifani e Brunetta.