berlusconi

Silvio Berlusconi in ospedale al San Raffaele: battito del cuore irregolare

Berlusconi in ospedale al San Raffaele dopo "fibrillazione atriale"

Silvio Berlusconi in ospedale al San Raffaele dopo “fibrillazione atriale” (foto d’archivio Ansa)

MILANO – Silvio Berlusconi in ospedale: l’ex presidente del Consiglio è al San Raffaele di Milano per alcuni accertamenti cardiaci (pare che il battito del cuore sia un po’ irregolare). Niente di preoccupante, la visita era già prevista ed è supervisionata dal suo medico personale, Alberto Zangrillo.

Spiega Alessandro Corsica su Repubblica:

L’ex presidente del Consiglio dovrebbe essere sottoposto a degli esami per valutare il battito del cuore, che negli ultimi giorni è stato irregolare: si tratta di un breve ricovero in day hospital, che secondo le prime indiscrezioni dovrebbe concludersi già in giornata e non destare preoccupazioni.

Gli accertamenti si sono resi necessari a causa di una leggera “fibrillazione atriale” presentata dal paziente: in pratica, il battito del cuore negli ultimi giorni non è stato regolare. Episodi del genere, in pazienti che hanno subito operazioni a cuore aperto come nel caso di Berlusconi, sono di solito legate a condizioni di stress, affaticamento o mancanza di sonno.

Nelle ultime settimane Berlusconi è stato impegnato con il fronte del No del Referendum. E ora, davanti all’ipotesi di elezioni anticipate, i parlamentari di Forza Italia, Alberto Giorgetti, Fabrizio Di Stefano, Paolo Russo, Roberto Occhiuto e Pietro Laffranco, hanno aderito all’iniziativa del deputato Basilio Catanoso di indire una petizione di firme online perché la Corte dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo emetta in tempi brevi la sentenza che, nelle speranze del proponente, restituisca al Presidente Silvio Berlusconi la piena agibilità politica.

E’ evidente come i parlamentari forzisti vogliano ritardare l’andata alle urne per evitare di doversi presentare al voto senza il loro leader.

To Top