Expo, padiglione Giappone tra modernità e tradizione: tecnologia e piatti a base di riso VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2015 18:40 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2015 18:43

MILANO – Fusione tra tradizione e modernità, rispetto dell’ambiente ed estetica. Queste le parole chiave alla base del concept del padiglione del Giappone all’Expo di Milano. Uno spazio espositivo di 4.170 metri quadri, con un’ampia entrata e uno sviluppo in lunghezza, come nelle case tradizionali giapponesi, e l’uso di materiali naturali come bambù e legno che si combinano con le tecnologie informatiche più avanzate.

Expo, il padiglione del Giappone tra modernità e tradizione

Expo, il padiglione del Giappone tra modernità e tradizione

Il Padiglione, composto da ben 17mila pezzi di legno incastrati tra loro in modo da lasciar penetrare la luce del sole, ospita due ristoranti, ma è anche possibile sperimentare un pranzo virtuale, con il cibo che appare sul piano del tavolo e la spiegazione delle sue caratteristiche. I piatti tipici a base di riso, pesce crudo e verdure sono proposti come modello alimentare in antitesi agli eccessi e agli sprechi, ed eventi e installazioni coinvolgono tutti e cinque i sensi, per far immergere il visitatore appieno nella cultura giapponese, alimentare e non solo.