Hollywood: Michael Moore apre un nuovo stabilimento a Budapest

Pubblicato il 10 Maggio 2010 17:36 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2010 17:55

L’industria di Hollywood si espande sul Danubio. Un maxi studio cinematografico americano è stato infatti aperto questi giorni alla periferia di Budapest, come riferiscono i media ungheresi. Lo stabilimento, costruito dai Raleigh Studios di Hollywood, dispone di otto teatri, per un totale di 40.000 mq con tanto di camerini e tutte le infrastrutture idonee ad accogliere anche le grandi star americane.

I costi per la costruzione dell’impianto sono ammontati a 17 miliardi di fiorini (63 milioni di euro), e il progetto è stato finanziato dallo Stato ungherese. Il presidente della Raleigh, il regista impegnato politicamente Michael Moore, ha sottolineato all’inaugurazione dello stabilimento che sono stati già firmati i contratti per la realizzazione di sette produzioni.

I costi di produzione cinematografici beneficiano di notevoli agevolazioni fiscali in Ungheria.