“Pensa di aver contagiato lei Berlusconi?”, Briatore si arrabbia e chiude il telefono

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Settembre 2020 8:56 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2020 8:56
"Pensa di aver contagiato lei Berlusconi?", Briatore si arrabbia e chiude il telefono

“Pensa di aver contagiato lei Berlusconi?”, Briatore si arrabbia e chiude il telefono

Flavio Briatore si arrabbia quando gli chiedono se sia stato lui a contagiare Silvio Berlusconi: “Ora basta, ma che c’entra. Mi avete rotto”.

Flavio Briatore molto probabilmente con il contagio di Silvio Berlusconi c’entra poco. Infatti si è scoperto che Berlusconi il virus lo aveva già in casa, a Villa Certosa, quando il 19 agosto i figli hanno scoperto di essere positivi.

Briatore ad ogni modo ora è chiuso a casa di Daniela Santanché ed è stato raggiunto telefonicamente da Nicola Pinna de La Stampa che gli ha chiesto di Silvio Berlusconi positivo. Ma l’intervista si è interrotta bruscamente.

Ha saputo che anche il suo amico Silvio Berlusconi è risultato positivo al test sul Covid?

“Sì, ho saputo poco fa. Sono molto dispiaciuto per lui. Gli auguro di superare il più velocemente possibile anche
questa situazione. Spero che guarisca presto”.

Vi siete già sentiti?

“Ancora no, ci sarà tempo nei prossimi giorni per fare quattro chiacchiere”.

Quindi la domanda fatidica.

Scusi, ma Berlusconi è un’altra delle persone che lei ha incontrato in quei giorni tra Porto Cervo e Porto Rotondo. Ora il collegamento sul contagio sembra chiarissimo: teme di essere stato lei a contagiarlo?

“Ma che c’entra? Non credo che dipenda da quel nostro incontro… E adesso mi avete rotto”. E chiude il telefono.

Berlusconi: “Mi è successo anche questo”

“Sarò presente in campagna elettorale con interviste Tv e sui giornali e secondo le limitazioni imposte dalla mia positività al Coronavirus”. 

Lo ha detto Silvio Berlusconi nel corso di un collegamento con il Movimento azzurro donne. “Purtroppo mi è successo anche questo ma continuo la battaglia”. (Fonti La Stampa e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).