Coronavirus, vaccino di AstraZeneca disponibile già a novembre. Ma solo per il Regno Unito

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Ottobre 2020 18:35 | Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre 2020 19:02
Coroanvirus, vaccino di AstraZeneca disponibile già a novembre. Ma solo per il Regno Unito

Coroanvirus, vaccino di AstraZeneca disponibile già a novembre. Ma solo per il Regno Unito (Foto d’archivio Ansa)

Il vaccino contro il coronavirus prodotto da AstraZeneca con l’Università di Oxford sarà disponibile già da novembre, ma solo per il Regno Unito, non per l’Italia

Il 2 novembre, il vaccino anti Coronavirus Oxford AstraZeneca, prodotto anche a Pomezia, Roma, potrebbe essere consegnato agli ospedali di Londra. Ma in Italia non se ne parla.

Ciò significa che in Italia si produce il vaccino ma prima, anzi first, gli inglesi. In prima battuta saranno vaccinati gli operatori sanitari e gli anziani ovviamente inglesi. E da gennaio tutti gli altri inglesi.

E questo anche se il ministro della Salute, Roberto Speranza, aveva parlato di un “accordo sottoscritto con AstraZeneca per 400 milioni di dosi”. 

Vaccini al personale sanitario britannico

La notizia arriva dopo che il Mail on Sunday ha riferito che il George Eliot Hospital NHS Trust nel Warwickshire ha dichiarato di essere pronto a vaccinare il personale dall’inizio di dicembre.

Adrian Hill, fondatore e direttore del Jenner Institute dell’Oxford University ha ammesso che per iniziare le vaccinazioni prima di Natale i tempi sono stretti ma ha insistito sul fatto che sia possibile.

In dieci aziende farmaceutiche AstraZeneca di tutto il mondo vengono già prodotte “milioni di dosi”.

Tuttavia, secondo quanto riporta il Mirror, il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, ha minimizzato i report. Hancock ha detto che al SSN è stato chiesto soltanto di essere pronto “nel caso in cui tutto andasse alla perfezione”.

E ha aggiunto:”Ma non mi aspetto che arriverà quest’anno. Il programma procede bene ma non è ancora concluso. Ritengo che la maggior parte del lancio avverrà nella prima metà del 2021″.

La sperimentazione

Mentre vengono prodotti lotti del vaccino AstraZeneca, le prove sono ancora in corso e nessun singolo vaccino è stato ancora ritenuto sicuro ed efficace per l’uso di massa.

Secondo quanto riferito, presso il trust sono stati interrotti altri studi clinici così da garantire che operatori sanitari e anziani possano essere vaccinati non appena sarà approvato dall’autorità di regolamentazione.

Anthony Fauci, massimo esperto USA di malattie infettive, ha già affermato che entro l’inizio di dicembre sarà chiaro se uno qualsiasi dei vaccini in fase di realizzazione è sicuro.  

Si prevede che il vaccino dell’Oxford University/AstraZeneca e un altro di BioNTech/Pfizer nelle prossime settimane pubblicheranno i risultati degli studi di fase 3.

Andrew Pollard, capo del vaccino di Oxford, ha comunque avvertito che le rigide restrizioni per prevenire il contagio potrebbero andare avanti per mesi, anche se una delle sperimentazioni avesse successo.

Al Daily Mail ha detto: “Fino a luglio prossimo la vita  non tornerà alla normalità. Dovremo ancora indossare le mascherine”. (Fonte: Mirror)