Emanuel Ungaro è morto: allievo prediletto di Balenciaga e stilista, aveva 86 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2019 16:34 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2019 16:35
Emanuel Ungaro è morto: allievo prediletto di Balenciaga e stilista, aveva 86 anni

Emanuel Ungaro in una foto d’archivio Ansa

PARIGI –  Si è spento a Parigi, all’età di 86 anni, lo stilista francese di origini italiane, Emanuel Ungaro. Era stato l’allievo prediletto del couturier spagnolo Cristobal Balenciaga prima di fondare la sua maison a Parigi nel 1965. Per 35 anni la seducente femminilità dei suoi modelli ha incantato le donne che indossavano le gonne cortissime a pois con stivali inguinali o i caban in jersey abbinati a lunghi blazer oro e abiti in maglina di seta.

Nel 1996 Ungaro aveva ceduto il controllo della sua maison al gruppo Ferragamo e nel 2004 aveva abbandonato le passerelle e si era ritirato a vita privata, trascorrendo lunghi periodi a Roma dove possedeva un palazzo cinquecentesco. Il padre era un sarto pugliese di Francavilla Fontana trasferitosi in Francia per sfuggire al fascismo. Ma lui si diceva “fiero di essere francese” e riconoscente al Paese che lo aveva accolto. “L’Italia è bella, vibrante e mi coinvolge. Ma la mia città è Parigi. L’Italia sarà il mio scalo, la mia dolce vita”, spiegava.

“Lo stilista che ama le donne”, come lui stesso si era definito in un’intervista era sposato con Laura Bernabei, da cui ha avuto una figlia, Cosima. Ungaro lavorava in camice bianco, come un chirurgo dell’eleganza, ascoltando brani dell’Opera o di musica classica. “Il mio sogno è fare abiti con gli stessi ritmi e le stesse armonie dei quartetti d’archi di Beethoven”, aveva raccontato. 

Fonte: Agi