Isis, se c’è attacco nascondetevi e togliete la suoneria

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2015 14:46 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2015 14:46
Isis, se c'è attacco nascondetevi e togliete la suoneria

Isis, se c’è attacco nascondetevi e togliete la suoneria

PARIGI – “S’échapper, se cacher, alerter”: significa scappare il più velocemente possibile, nascondersi mimetizzarsi non esporsi, lanciare l’allarme e avvisare gli altri. Sono i tre capisaldi del decalogo che il governo francese ha approntato per comunicare alla popolazione come difendersi e reagire in caso di attacco terroristico, più in generale in caso di assalto di uomini armati. Importante e non scontato: affrettarsi a spegnere suonerie e volume del telefonino per non segnalare la propria presenza.

A tre settimane dagli attentati di Parigi la tensione è ancora alta: le regole (“Réagir en cas de attaque terroriste”) per affrontare al meglio e per limitare i danni in caso di attacco saranno affisse in manifesti con il massimo della visibilità in tutti i luoghi pubblici, stadi, teatri, stazioni e aeroporti, oltre che sul sito online del governo

Fuggire.  Muoversi il più rapidamente possibile dal luogo dove si avvertono gli spari, dove sono concentrati uomini armati.

Nascondersi. Occultare il più possibile la propria presenza se proprio non si riesce a fuggire. Cercare muri portanti e ostacoli naturali per proteggersi dall’eventuale traiettoria dei proiettili. Stendersi a terra, offrire la porzione più piccola del proprio corpo, stare lontani da porte e finestre. Senza farsi prendere dal panico, disattivare suonerie e volume del telefono.

Lanciare l’allarme. La raccomandazione è quella di fuggire e contemporaneamente avvisare eventuali persone che si avvicinano ignare sul luogo dell’attentato.