Svezia, le asportano il seno: lo rivuole per seppellirlo

Pubblicato il 23 Gennaio 2013 - 14:49| Aggiornato il 12 Maggio 2022

STOCCOLMA – Ha rivoluto il suo seno, rimosso con un’operazione, per dargli una “degna sepoltura”. Una donna svedese, Selina Jansson di Jonkoping, ha detto che non poteva sopportare l’idea che il suo seno asportato potesse finire in un centro di scarti chirurgici. E in ospedale ha detto che voleva decidere il suo luogo di riposo finale. E’ bastata una e-mail dall’ospedale al Consiglio nazionale svedese della Salute per risolvere, positivamente, il caso: “Abbiamo ricevuto una richiesta insolita e vorrei una consulenza sugli aspetti giuridici della questione. Una paziente ha subito la rimozione del seno rimosso e lo vuole di nuovo per seppellirlo”.

E così si è constatato che non vi sono ostacoli giuridici: “Non c’è, in linea di principio, nessuna regola che impedisce il rilascio di parte dei tessuti o del corpo di un paziente a seguito di una operazione o amputazione fintanto che non rappresentano un rischio per la salute pubblica,’ ha detto un portavoce dell’ospedale. Selina, così, ha potuto riavere il suo seno per la “degna sepoltura”.