Ucraina: la storia di Olga Semidyanova, medico e mamma di 12 figli morta al fronte

Si chiamava Olga Semidyanova e a 48 anni è morta in guerra, la mamma eroina, con 12 figli e medico dell'esercito ucraino.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Marzo 2022 - 11:40 OLTRE 6 MESI FA
Ucraina: la storia di Olga Semidyanova, medico e mamma di 12 figli morta al fronte

Ucraina: la storia di Olga Semidyanova, medico e mamma di 12 figli morta al fronte FOTO ANSA

Era un medico dell’esercito, sempre in prima linea e aveva prestato servizio anche durante le ostilità in Donbass nel 2014: ma da questa guerra Olga Semidyanova non tornerà a casa dai suoi 12 bambini che l’aspettavano. Olga Semidyanova, 48 anni, è morta sul campo, al confine tra le regioni di Donetsk e Zaporizhzhya. Ora i suoi figli, sei dei quali adottati da un orfanotrofio, chiedono disperatamente di poter riavere almeno il corpo della mamma. Una donna, che proprio per la sua dedizione e il numero dei figli che aveva voluto, era stata insignita del titolo di mamma eroina.

La storia di Olga Semidyanova

Una delle figlie, Oleksandra, la ricorda: “È diventata così forte che dopo la nascita di 6 figli è riuscita anche a crescere bambini di altri come se fossero i suoi. E quando il suo Paese aveva bisogno di persone, non poteva farsi da parte. Difendeva l’Ucraina, una sua scelta, nessuno l’ha costretta”, aggiunge. Olga, che viveva a Marhanets, nella regione di Zaporizhzhya, è morta in combattimento all’inizio dell’invasione russa, probabilmente il 3 marzo. Ma ancora i figli non hanno potuto riavere il corpo. “Sappiamo dove è morta, tra quali villaggi, ma non sappiamo a quali persone rivolgerci per poter portare a casa la salma. Non sappiamo nemmeno in che condizioni, se è già sepolta da qualche parte”, racconta un’altra figlia, Anna. Lanciando poi un appello a chiunque possa darle informazioni.

Olga e la guerra in Ucraina

Olga aveva anche ricevuto l’Ordine d’Onore e Gloria “di cui era molto orgogliosa”, perché ha sempre cercato di aiutare gli altri, riportano i siti ucraini ripercorrendo la sua storia. E la sua dedizione per il prossimo e la famiglia: Anna, in un’intervista a Fakt, ricorda che la mamma era figlia unica. “Si è sposata a 19 anni e dopo aver dato alla luce cinque figli (tre femmine e due maschi), l’intera famiglia si trasferì in una grande casa vicino a Marhaneț. La nostra sorella minore è nata lì nel 2008. Mentre era ancora incinta, Olga ha deciso di voler salvare altri bambini dall’orfanotrofio e ha accolto altri sei maschietti, tutti bambini con problemi, ognuno con un trauma psicologico del passato”. Nel 2015, il marito della donna si è offerto volontario per combattere in un battaglione DUK. Olga lo raggiunse presto come medico militare, per combattere e aiutare il suo Paese. Fino all’ultima guerra, quella voluta dall’invasore russo, da cui non è più tornata.