Amianto Olivetti: a processo De Benedetti, Passera…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2015 15:35 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2015 15:35
Amianto Olivetti: a processo De Benedetti, Passera...

La sede dell’Olivetti

ROMA – Sono stati tutti rinviati a giudizio gli ex presidenti ed amministratori delegati della Olivetti indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di tredici lavoratori dovuta al contatto con le fibre d’amianto. 

A processo andranno, tra gli altri, Carlo De Benedetti, amministratore delegato e presidente del Consiglio di amministrazione dal 1978 al 1996, l’ex ministro del governo Monti Corrado Passera e l’imprenditore Roberto Colaninno. Sono stati invece prosciolti i due figli di De Benedetti, Marco e Rodolfo, come anche i consiglieri di amministrazione senza deleghe.

Come riferisce Ottavia Giustetti su Repubblica, è stata ammessa a giudizio come responsabile civile per il risarcimento danni la Telecom Italia, il gruppo delle telecomunicazioni che nel 2003 ha inglobato la Olivetti. Il processo comincerà l’11 gennaio. In tutto gli imputati saranno 17, undici i prosciolti.

Ammessi come parti civili i familiari delle tredici vittime, i sindacati Fiom e Fim, il Comune di Ivrea, la Città metropolitana, l’Associazione familiari vittime amianto di Casale Monferrato, l’Inail e un gruppo di comuni della Provincia.

Fiducioso Tommaso Pisapia, avvocato difensore di Carlo De Benedetti: “In dibattimento chiariremo le responsabilità di questa vicenda: in Olivetti c’era una struttura organizzativa molto complessa che era in grado di risolvere i problemi in modo tempestivo”.