Ingroia replica a Grasso: “Mafia? Berlusconi non merita premi”

Pubblicato il 14 Maggio 2012 20:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2012 20:41

Antonio Ingroia (Foto LaPresse)

ROMA – “Un premio a Berlusconi per la lotta del suo Governo contro la mafia? Non diamo meriti a chi non ce li ha”: il magistrato Antonino Ingroia ha risposto così alle dichiarazioni di Piero Grasso, il procuratore nazionale antimafia che aveva lodato il governo Berlusconi per alcune leggi che, a suo dire, avrebbero agevolato la confisca dei beni mafiosi.

Dopo Grasso alla Zanzara, il programma di Radio 24, Ingroia ha replicato dai microfoni di Un giorno da pecora, su Radio 2. E ha risposto anche al commento di Grasso sul proprio intervento ad alcuni eventi politici: “Io non credo di aver mai fatto politica, ha detto Ingroia. Ho solo espresso valutazioni sulla Costituzione e Riforma della giustizia, senza attribuire premi speciali a destra e a sinistra, come ha fatto Grasso parlando del premio a Berlusconi. Forse è più politica quella dichiarazione che le mie”.

“Non è mai merito del Governo in carica, perché il Governo non ha nessun potere sulla magistratura, che opera in modo autonomo e indipendente, ha aggiunto Ingroia, chiarendo sulla possibilità che alle prossime politiche si candidi: “Non credo. Ma non posso privarmi in anticipo di quello che è un diritto costituzionale”.