Atac, Marino: “C’è un rischio concreto di blocco dei bus a Roma”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 novembre 2014 14:22 | Ultimo aggiornamento: 4 novembre 2014 14:28
Atac, Marino: "C'è un rischio concreto di blocco dei bus a Roma"

Atac, Marino: “C’è un rischio concreto di blocco dei bus a Roma”

ROMA – “C’è un rischio concreto di blocco dei bus a Roma”. Il sindaco di Roma Ignazio Marino conferma l’allarme per il trasporto pubblico romano a causa del pignoramento di 77 milioni di euro ad Atac per un contenzioso con Roma Tpl.

È già una settimana che i conti correnti di Atac sono bloccati: sottoposti al maxi-pignoramento da 77 milioni promosso da Roma Tpl, il consorzio che gestisce alcune linee periferiche, in seguito a un lodo arbitrale che nel 2009 gli riconobbe una serie di pretese economiche. “E con i conti correnti bloccati, non possiamo procedere a nessun acquisto”, rivelano preoccupati i dipendenti, “a cominciare dal gasolio”.

Ecco perché l’amministrazione Marino sta cercando di correre ai ripari. Come? Sostituendosi – spiega Repubblica – all’azienda sotto il profilo finanziario almeno sino al 25 novembre,  quando si terrà l’udienza di opposizione al pignoramento. .

“A fronte di una situazione preoccupante che mette a rischio l’attività della più importante azienda di servizio pubblico locale”, ha spiegato il presidente dell’assemblea capitolina, Mirko Coratti, “è necessario informare tutti i consiglieri e con essi i cittadini, illustrando anche le iniziative che l’amministrazione intende porre in essere per far fronte a quella che sembra profilarsi come una vera emergenza per il trasporto pubblico”.

“Trovo che sia molto appropriato che ci sia una condivisione con l’assemblea della documentazione che ho portato al procuratore della Repubblica”, ha replicato Marino. “Ci sono degli elementi di preoccupazione che trovo giusto partecipare a tutte le forze politiche”.