Bari, Marco Basile arrestato per omicidio volontario della compagna Donata De Bello

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 luglio 2017 20:06 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2017 20:34
Bari, Marco Basile arrestato per omicidio volontario: ha ucciso la compagna Donata De Bello

Polizia scentifica sul luogo del delitto (Ansa)

BARI – E’ stato sottoposto a fermo per omicidio volontario Marco Basile, il 32enne compagno di Donata De Bello, la donna di 48 anni trovata morta oggi a Bari. La De Bello sarebbe stata uccisa a coltellate nella giornata di ieri, mercoledì 12 luglio.

Il corpo è stato trovato in camera da letto avvolto in un tappeto. I fendenti sono stati sferrati con un coltello da cucina che è stato ritrovato dai carabinieri. Le coltellate che hanno raggiunto Donatella De Bello non sono state numerose ma una è stata mortale perché avrebbe reciso la giugulare. Tra i due – a quanto si è saputo – c’erano frequenti litigi.

L’uomo, unico sospettato fin dal ritrovamento del corpo senza vita della donna, è stato interrogato per ore in caserma ma per tutto il tempo ha negato di averla uccisa. Agli investigatori, Basile ha raccontato che i due stavano litigando e che sarebbe stata lei ad aggredirlo minacciando di colpirlo con un coltello. Lui avrebbe quindi provato a difendersi e, nell’abbracciarla, la donna si sarebbe colpita da sola. La versione dei fatti resa dall’uomo non ha convinto gli inquirenti che, al termine dell’ interrogatorio, lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di omicidio.

Il violento litigio, sentito anche da alcuni vicini di casa, risalirebbe alla tarda serata di ieri sera.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other