Bologna, accoltella sul Frecciarossa una donna e un passeggero che voleva dividerli FOTO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 7 Novembre 2019 12:16 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2019 14:49
stazione treno bologna

I sotterranei della stazione di Bologna (Ansa)

BOLOGNA – Una donna e un uomo sono stati accoltellati su un treno Frecciarossa partito da Torino e diretto a Roma: la donna è stata portata via intubata in gravi condizioni. L’aggressore, un italiano così come anche i feriti, è stato bloccato dalla Polizia Ferroviaria nella stazione sotterranea di Bologna, grazie anche alla collaborazione di alcuni viaggiatori. Ora si trova in stato di fermo con l’ipotesi di reato di tentato omicidio.

L’uomo che ha colpito conoscenva la donna che si trovava in viaggio sul treno. Al momento non sono chiari i rapporti tra i due ma non è escluso che ci possa essere stata una relazione. L’aggressore ha 47 anni ed è un operatore della ditta esterna che effettua servizi di pulizie a bordo del Frecciarossa. La donna di anni ne ha 41 e lavora anch’essa per una ditta esterna che però effettua servizi di ristorazione sui treni dell’Alta velocità.

Domenico Foti, questo il nome dell’aggressore che è di origini calabresi, si è avventato sulla donna  con un coltello a serramanico colpendola con 15 coltellate. Poi ha colpito di striscio su un braccio anche un passeggero intervenuto per dividere la coppia e per difendere la donna accoltellata. Il passeggero non è grave, la donna è invece in prognosi riservata ma non in pericolo di vita. La 41enne è stata prima presa a pugni e poi colpita con i fendenti. E’ arrivata in ospedale in condizioni di media gravità, ma i medici l’hanno poi trasferita nel reparto di rianimazione. Nella carrozza, durante l’aggressione si è creato ovviamente panico e confusione. 

Il ferimento è avvenuto poco dopo le 10.30 di oggi, giovedì 7 novembre, tra le stazioni di Reggio Emilia e Bologna. Il treno, AV 9309, è rimasto fermo a Bologna tra le 10,50 e le 11,50 per consentire l’intervento di personale sanitario e degli agenti della Polfer. I passeggeri a bordo sono stati trasferiti su altri convogli e il Frecciarossa, una volta concluse le operazioni, è stato portato verso il deposito.

L’episodio ha avuto ripercussioni su traffico ferroviario nel nodo di Bologna, uno dei più importanti e trafficati sulla direttiva nord-sud. Diversi treni hanno subito ritardi fino a 20 minuti. La situazione del traffico ferroviario è poi tornata gradualemente normale.  

Fonte: Ansa, Fanpage, Agi

polizia stazione bologna ansa

La Polizia in azione nella stazione di Bologna dopo l’aggressione (Ansa)

ambulanza stazione bologna ansa

Un’aumbulanza nella stazione di Bologna dopo l’aggressione (Ansa)