Cronaca Italia

Bologna, allontana ladro con manico di scopa: commerciante denunciato

Bologna, allontana ladro con manico di scopa: commerciante denunciatoBOLOGNA – Ha impugnato un manico di scopa per allontanare un giovane che, dopo avere tentato di rubare nel suo negozio, lo aveva anche preso a calci. Ma il gesto è gli costato una denuncia.

E’ successo verso le 21 di giovedì 13 febbraio a un commerciante 50enne del Bangladesh, titolare di un piccolo negozio di alimentari in via Mascarella, nel centro di Bologna.

La polizia, che lui stesso ha chiamato dopo essere stato aggredito, ha denunciato per tentato furto aggravato il ladro: un tunisino di 20 anni, irregolare in Italia e con vari precedenti (era stato scarcerato lo scorso dicembre), che aveva cercato di portare via una bottiglia di vino e alcuni generi alimentari.

Nei guai è finito anche il commerciante, incensurato e in Italia dal 1990, per il reato di ‘possesso ingiustificato di armi o oggetti atti ad offendere’. Il suo errore è stato prendere dal retrobottega un manico di scopa e un bastone in alluminio, che ha brandito per scacciare dal negozio il tunisino che poco prima lo aveva preso a calci.

Il giovane si era presentato una prima volta con un amico e, fingendo di guardare la merce esposta, aveva tentato di rubare, ma il titolare se ne era accorto e li aveva allontanati. Qualche minuto dopo il tunisino è tornato con la scusa di avere smarrito il portafogli dentro il negozio e, quando il bengalese gli ha detto di non averlo trovato, si è arrabbiato e ha cercato di prenderlo a calci.

Quando sono arrivati i poliziotti, che hanno trovato ancora sul posto il tunisino, il commerciante ha raccontato cosa era successo e mostrato i due bastoni che aveva usato per difendersi, infrangendo a sua volta la legge.

To Top