Genova, trovato in mare il cadavere di una suora: suicidio o incidente?

Pubblicato il 3 settembre 2012 11:24 | Ultimo aggiornamento: 3 settembre 2012 21:19
guardia costiera

(Foto Lapresse)

GENOVA – Era residente nel vicentino ed aveva 60 anni la suora trovata annegata lunedì mattina a cento metri dalla riva di Quinto, nel levante di Genova. La religiosa, una madre superiore, era da qualche settimana ospite in un convento delle suore Orsoline di Genova per un percorso spirituale.

La madre superiora era scomparsa dalla serata di domenica quando aveva raccontato alle sue compagne di uscire per andare a fare una passeggiata. Il suo cadavere, che indossava ancora la veste religiosa ma senza il velo, è stato avvistato in acqua da due pescatori che stavano cercando di controllare alcuni banchi di pesci. Il suo corpo è stato trasferito all’istituto di medicina legale de San Martino a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Secondo un primo esame medico legale, sul corpo non ci sarebbero segni di violenza che possano ricondurre ad un omicidio. La Capitaneria di Porto che sta effettuando le indagini in collaborazione con la polizia avanza due ipotesi: suicidio o un incidente. Alcune consorelle della madre superiora, sentite dagli inquirenti, hanno spiegato che la suora amava fare lunghe passeggiate in riva al mare.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other