Cannabis legale in Sardegna: serve a bonificare i terreni inquinati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 febbraio 2015 14:27 | Ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2015 14:27
Cannabis legale in Sardegna: serve a bonificare i terreni inquinati

Cannabis legale in Sardegna: serve a bonificare i terreni inquinati

ROMA – Cannabis legale in Sardegna: solo per bonificare i terreni inquinati. Una legge regionale sarda ha dato il via libera alla sperimentazione dell’uso della cannabis per la bonifica delle aree inquinate. Un uso circoscritto per l’appunto alla sola bonifica ambientale.

Grandi piantagioni di canapa indiana con basse concentrazioni di Thc, il principio attivo, in grado di intercettare e rendere innocue le sostanze nocive presenti nel suolo.: questo è il piano regionale finanziato con 500mila euro. Nicola Pinna su La Stampa spiega la novità sarda.

L’articolo di legge inserito nella manovra economica porta la firma dei consiglieri regionali di Sel, Partito dei sardi, Rossomori, Centro Democratico e degli indipendentisti di Irs. «È scientificamente dimostrato – ha spiegato l’assessore regionale all’Agricoltura, Elisabetta Falchi – che la coltura a cannabis è ideale per le bonifiche, grazie alla sua elevata capacità nell’assorbire i materiali pesanti. Si tratta tra l’altro di un’opportunità interessante e dai numerosi risvolti positivi, ambientali ed economici». (Nicola Pinna, La Stampa)