Catanzaro, investito e ucciso sulla statale tra Santa Caterina dello Ionio e Badolato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Dicembre 2019 16:13 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2019 16:13
Ambulanza, Ansa

Un’ambulanza (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Un pedone, del quale non sono state ancora rese note le generalità – anche se dai primi riscontri potrebbe trattarsi di un cittadino straniero – è morto sul colpo dopo essere stato investito, nella tarda serata di lunedì 30 dicembre, in un tratto della statale ionica 106 tra Santa Caterina dello Ionio e Badolato, nel Catanzarese. Ad investirlo è stato un pensionato che era alla guida della sua auto.

L’investitore, subito dopo l’impatto, si sarebbe fermato ma non essendo riuscito a trovare nulla a causa del buio avrebbe deciso di andare via per farvi ritorno nella mattinata di oggi quando, su sua indicazione, i carabinieri hanno avuto modo di trovare il cadavere. Sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Soverato che stanno svolgendo accertamenti circa la dinamica dell’incidente e sull’identità della vittima. Il pensionato potrebbe essere denunciato per omicidio stradale.

Rocca di Neto (Crotone), rapinato in casa. La vittima: “Minacciato con un cacciavite”

Immobilizzato sul letto e minacciato di morte con un cacciavite. Questa la disavventura raccontata su Facebook da  Vincenzo Podella, professionista di Rocca Di Neto (Crotone), vittima di una rapina in casa da parte di quattro persone.

L’uomo ha raccontato di aver trovato in casa “alcuni malviventi con chiaro accento straniero vestiti di nero e con passamontagna” che hanno “fatto irruzione con arnesi da scasso, sorprendendomi al piano superiore”.

Fonte: Ansa.