Cicciolina “batte cassa” alla Camera: ecco quanto chiede l’ex onorevole

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2015 17:01 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2015 17:02
Cicciolina "batte cassa" alla Camera: ecco quanto chiede l'ex onorevole

Ilona Staller, in arte Cicciolina

ROMA – Ilona Staller, in arte Cicciolina, parlamentare radicale dal 1987 al 1992 e leader del cosiddetto “Partito dell’Amore”, ha chiesto a Montecitorio la restituzione di un quinto dell’indennizzo del pignoramento del vitalizio, circa duemila euro.

Il pignoramento era stato stabilito dal tribunale di Roma in occasione dello scontro legale tra Ilona Staller e l’ex marito l’artista statunitense Jeff Koons. Un provvedimento che da circa un mese lo stesso tribunale però ha estinto. Ora la Staller ha chiesto, attraverso i suoi legali, che quei soldi, congelati dal parlamento le siano restituiti.

Palazzo Chigi però tentenna a rispondere alle richieste dell’ex pornostar. Dagli uffici amministrativi infatti sino ad ora non sono arrivate repliche. Per questa ragione il legale della Staller, Luca Di Carlo, ha presentato ieri una diffida all’ufficio di presidenza della Camera dei deputati, affinché svincoli il prima possibile le somme trattenute, arretrati compresi.