Codice della strada, novità in vista: sì bici contromano, no fumo in auto, 150 kmh in autostrada

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2019 11:14 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2019 11:45
Codice della strada, novità in vista: sì bici contromano, no fumo in auto, 150 kmh in autostrada

Codice della strada, novità in vista: sì bici contromano, no fumo in auto, 150 kmh in autostrada

ROMA – Nei centri abitati, dove vige il limite di 30 km orari, le biciclette potranno circolare anche contromano oltre che sulle corsie preferenziali e avranno la precedenza a semafori e incroci. I tabagisti invece dovranno risolversi ad abbandonare accendino e sigaretta perché il divieto di fumo in auto è in cima alla lista delle novità in discussione alla Commissione Trasporti della Camera in vista di una riforma del Codice della Strada che ormai ha celebrato il quarto di secolo.

Il testo della legge a firma Lega-M5S che disciplinerà traffico stradale e regole di condotta alla guida non è blindato, si stanno tenendo le audizioni del caso. Per esempio sulla maggiore libertà concessa alle bici (ma anche monopattini, hoverboard, skate) si discute se affidare ai sindaci la scelta se autorizzare l’uso delle corsie preferenziali e la guida contromano: fatto sta che nelle bozze del testo si legge che le biciclette potranno andare contromano, “indipendentemente dalla larghezza della carreggiata e dalla massa dei veicoli autorizzati al traffico”. Come succede in nord Europa (senza peraltro che si sia registrato un incremento degli incidenti).

Fra le novità più importanti, il divieto di fumo e telefonini in auto con aumento delle sanzioni per i trasgressori. Sulle autostrade potrebbe essere rivisto verso l’alto il limite di velocità attualmente a 130 kmh: potrebbe arrivare a 150. Per quanto riguarda i motociclisti – segnala Repubblica.it – la maggioranza si sta confrontando sull’eventualità di inserire l’obbligo di dotarsi di un abbigliamento ‘tecnico’ di sicurezza.