Coronavirus, bollettino 16 maggio: 153 morti, il dato più basso dall’inizio del lockdown. 875 i nuovi casi

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Maggio 2020 19:10 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2020 21:04
coronavirus 16 maggio

Coronavirus, bollettino 16 maggio: 875 casi e 153 morti, il dato più basso dall’inizio del lockdown

ROMA – I nuovi contagi Covid-19 risalgono da 789 a 875, ma scendono da 242 a 153 i decessi.  Nonostante la recrudescenza degli ultimi giorni, con il dato quotidiano tornato oltre le 200, si tratta del dato più basso da quando è stato deciso il lockdown.

E’ questo il dato più importante fornito nel bollettino della Protezione Civile di oggi, sabato 16 maggio, che fotografa le ultime 24 ore dell’epidemia.

In terapia intensiva si trovano oggi 775 persone, 33 meno di ieri, venerdì 15 maggio. Sono ancora ricoverate con sintomi 10.400 persone, 392 meno di ieri.

In isolamento domiciliare 59.012 persone (-1458 rispetto a ieri).

Le 153 ulteriori vittime portano il  totale di decessi a 31.763.

I guariti raggiungono invece quota 122.810, per un aumento di 2.605 unità (venerdì erano state dichiarate guarite 4.917 persone).

Il calo dei malati, ovvero le persone attualmente positive, è di 1.883 unità contro i 4.370 di ieri. Il numero totale degli attualmente positivi è di 70.187.

I dati devono però essere paragonati al numero di tamponi fatti, che nelle ultime 24 ore sono stati 69.179 contro i 68.176 di ieri.

Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 79, ossia 1,3%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media del 1,5%. Il numero totale di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia è invece di 224.760.

Coronavirus, i dati nelle regioni

Il Piemonte è stabile con 137 nuovi contagi, 72 invece in Emilia-Romagna. La regione pià colpita è sempre la Lombardia con i casi che risalgono da 299 a 399, incremento che fa concentrare nella regione quasi la metà dei nuovi casi registrati in tutta Italia.

Scendono invece da 65 a 51 i nuovi casi in Liguria. In Toscana i nuovi contagi sono 30 contro i 24 del giorno prima.

Circa un caso su quattro provengono dalla campagna di screening messa in atto dalla Regione Toscana su molte categorie professionali. Screening effettuato attraverso i test sierologici. 

Nessun nuovo contagio e nessun nuovo decesso in Umbria, dove ieri i casi erano due.

Nelle Marche invece, nelle ultime 24 ore i tamponi positivi sono stati 23 sui 991 analizzati. Ieri erano 16.

Nel Lazio 32 nuovi casi contro i 18 di ieri, mentre nella Capitale i contagi in giornata salgono da 10 a 15.

Stabili i nuovi casi in Campania, dove oggi se ne contano 14, uno in più di ieri. Qui si segnala anche la chiusura di Lentino per ordine di Vincenzo De Luca, dopo i 13 casi asintomatici scoperti nel paese in provincia di Caserta. 

Due morti ma anche solo 8 nuovi casi positivi su 1924 test si registrano in Puglia. Ieri erano uno in più, ma per il terzo giorno consecutivo la regione è a numeri a una sola cifra.