Coronavirus Pasquetta, record di multe in un solo giorno: oltre 16mila

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Aprile 2020 12:37 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2020 12:39
Coronavirus Pasquetta, record di multe in un solo giorno: oltre 16mila

Coronavirus Pasquetta, record di multe in un solo giorno: oltre 16mila (Foto Ansa)

ROMA – Record di persone multate in un solo giorno. Si tratta (come era prevedibile) del giorno di Pasquetta: su 252.148 controllate dalle forze di polizia, 16.545 sono risultate non in regola rispetto ai divieti sugli spostamenti, il 20,2% in più rispetto al giorno di Pasqua (13.756).

Secondo i dati diffusi dal Viminale, tra Pasqua e Pasquetta i controlli hanno riguardato complessivamente 465.713 persone, 30.301 delle quali (il 6,5%, contro una media dei giorni feriali che oscilla tra il 3 e il 4%) risultate non in regola.

Sempre a Pasquetta le persone denunciate per aver attestato il falso nell’autodichiarazione sono state 88, quelle denunciate per aver violato la quarantena imposta dalla positività al virus 29. I controlli di esercizi e attività commerciali sono stati 62.391 e hanno portato a sanzionare 146 esercenti e a chiudere 63 attività. 

Fase 2, quando sarà e sarà a maggio.

Oltre non si può, Fase 1 il paese non la tiene e non la regge oltre maggio. C’è bisogno crescente di tornare a lavorare, c’è montante insofferenza per lo stare in casa. Nonostante la retorica ufficiale sugli italiani che rispettano a grandissima maggioranza la quarantena, così non è nei fatti.

La grande responsabilità e consapevolezza degli italiani è una bugia a fin di bene. La quarantena si sfarina, di giorno in giorno. E Fase 1 oltre maggio non può andare.

Fase 2 quindi. Non sarà a zero contagi. Al giorno di Pasquetta, 13 di aprile, i nuovi casi giornalieri appunto sono stati 3.153. A maggio non saranno zero, né il 4 né il 10 o il 15 di maggio. Rezza (Istituto Superiore di Sanità) lo ha detto con chiarezza: “Ve lo dico subito, non arriveremo a zero casi. Dovremo essere bravi e pronti a mettere delle toppe”. (Fonte Ansa).