Napoli, scontri disoccupati-polizia prima dell’arrivo di Zingaretti. Un ferito FOTO-VIDEO

di Daniela Lauria
Pubblicato il 29 aprile 2019 20:17 | Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2019 20:24

Napoli, scontri disoccupati-polizia prima dell'arrivo di Zingaretti FOTO-VIDEO 01NAPOLI – Momenti di tensione a Napoli, poco prima dell’arrivo del segretario Pd Nicola Zingaretti. Accade dinanzi all’ingresso del Teatro Sannazaro, dove il leader Pd era atteso per dare il via alla campagna elettorale in vista delle europee. Una trentina di disoccupati aderenti alla lista “7 novembre” si sono raccolti dinanzi all’ingresso, dietro lo striscione “Basta campagne elettorali sulla pelle dei disoccupati” e inneggiando slogan contro la Regione Campania e per il lavoro. 

La situazione è degenerata quando i manifestati si sono avvicinati all’entrata e uno di loro avrebbe strappato un manifesto del Pd, inveendo contro il partito. Nella mischia che si è creata tra i militanti Pd e i disoccupati in rivolta si è inserita la barriera della polizia, che ha respinto i disoccupati con i manganelli. La pressione dei manifestanti sul cordone di polizia è cresciuta, dagli spintoni si è passati al contatto fisico con colpi di manganelli da parte degli agenti e di oggetti contundenti da alcuni manifestanti. Il tutto sotto gli occhi sbigottiti di passanti e turisti: la sede del Teatro Sannazaro è in via Chiaia, nel cuore del salotto buono della città.

Secondo il quotidiano la Repubblica ci sarebbero 4 feriti tra i manifestanti e 6 contusi contando anche gli agenti di polizia. Le foto dell’agenzia Ansa, mostrano un manifestante ferito, poi medicato al Pellegrini. Zingaretti è stato fatto entrare nel teatro da un ingresso laterale. Alcuni dei partecipanti all’appuntamento sono stati insultati al loro arrivo dai disoccupati.

Foto: Ansa. Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev