Fabrizio Corona, dopo carcere torna alle serate in discoteca

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Novembre 2015 20:46 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2015 20:46
Fabrizio Corona, dopo carcere torna alle serate in discoteca

Fabrizio Corona, dopo carcere torna alle serate in discoteca

PIACENZA – Dal carcere ai servizi sociali e dai servizi sociali alle serate in discoteca. Fabrizio Corona sembra essere tornato alla vita di una volta, seppure con qualche accortezza per rispettare i limiti imposti dal tribunale. Elisa Malacalza per liberta.it è andata alla discoteca L’Altro Village di Piacenza dove era ospite Corona. E racconta:

L’homo novus è stato accolto alla discoteca “L’Altro Village” di Piacenza da un popolo che, in alcuni casi, si è fatto pure due ore e mezza di macchina per vedere quello che hanno definito un “novello Robin Hood”. Non si sa quali poveri abbia aiutato, per essere stato accostato al celebre eroe popolare inglese. Di certo l’ex agente fotografico venerdì sera ha voluto dimostrare con la sua presenza di essere caduto in piedi.

E a testimoniarlo non era solo la sua presenza patinata da copertina (capelli perfetti e lucidi, naturalmente abbronzato, mai un sorriso, solo un accenno di battito di mani alla partenza de “La valigia sul letto è quella di un lungo viaggio…”, cioè di Se mi lasci non vale del grande Julio Iglesias) ma anche il fatto che ci sarebbe stato un permesso del Tribunale di sorveglianza di Milano a garanzia della comparsata nel Piacentino di questo Messia postmoderno, che non riesce neppure a fare un cenno quando le donne – chissà poi perché – gli gridano stipate e compresse nel corridoio della discoteca «Io ti amooooo».

Il permesso del giudice c’è, ma per fare cosa? Lo scopo della serata di Corona sarebbe quello di promuovere l’uscita del docufilm sulla sua vita intitolato Metamorfosi.