Fabrizio Corona torna in carcere. Magistrato: “Ha violato le disposizioni del tribunale di Sorveglianza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 marzo 2019 14:54 | Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2019 20:21
Fabrizio Corona in carcere: revocato affidamento terapeutico

Fabrizio Corona torna in carcere. Magistrato: “Ha violato le disposizioni del tribunale di Sorveglianza”

MILANO – Fabrizio Corona torna in carcere. Nel pomeriggio di lunedì 25 marzo i carabinieri hanno prelevato l’ex re dei paparazzi su ordine del magistrato per le violazioni delle disposizioni del tribunale di Sorveglianza. 

A darne notizia è Giuseppe Guastella sul Corriere della Sera. Simone Luerti, magistrato di sorveglianza, ha sospeso l’affidamento terapeutico che era stato concesso all’ex fotografo dei vip per curarsi dalla dipendenza da cocaina. La decisione del magistrato è scaturita dalle plurime violazioni di Corona alle disposizioni che il tribunale di Sorveglianza gli aveva imposto. Nelle prossime settimane il tribunale dovrà decidere se revocare l’affidamento.

La prima diffida a Corona era arrivata lo scorso febbraio, imponendogli di non lasciare fino al 30 marzo la Lombardia per serate e programmi televisivi. La sera di domenica 25 marzo, l’ex fotografo dei vip è apparso a Non è l’Arena, programma in onda su La7 condotto da Massimo Giletti.  

Secondo il magistrato, scrive Guastella, Corona ha dimostrato “colpevole ed eccessiva superficialità”. Tra le violazioni contestate c’è stata la presenza nel boschetto della droga di Rogoredo, alla periferia di Milano, proprio per la trasmissione tv di Non è l’Arena. Il 13 gennaio, invece, era stato sorpreso dalla polizia penitenziaria mentre si faceva riprendere da una telecamera davanti al carcere di San Vittore a Milano.  (Corriere della Sera)