Fiom, Landini non molla: “Serve lo sciopero generale”

Pubblicato il 3 Febbraio 2011 15:46 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2011 15:47

Maurizio Landini

CERVIA (RAVENNA) – La Fiom non molla e, nonostante le resistenze della Cgil, torna a chiedere lo sciopero generale.  Lo ha ribadito il segretario generale della Fiom Maurizio Landini parlando all’assemblea nazionale della Fiom, in corso a Cervia (Ravenna).

”Si deve rimettere al centro il lavoro – ha spiegato – in Italia abbiamo la disoccupazione giovanile al 30% e un attacco alla Costituzione e alla democrazia di questo paese. Quando il presidente del Consiglio dice che il patto per la crescita si dovrebbe fondare su accordi storici come Pomigliano e Mirafiori, quando dicono che mai e poi mai verrà fatta una patrimoniale nel nostro paese, quando la riforma universitaria viene osteggiata da insegnanti e studenti, si capisce che non si tratta di problemi dei metalmeccanici, ma di tutti i lavoratori. La nostra richiesta è che questo porti allo sciopero generale di tutti i lavoratori e non c’e’ nessuno in Italia, se non la Cgil, che possa farlo: e’ un punto che bisogna con forza affrontare”.