Focolaio dopo la festa Erasmus a Bologna: almeno 10 studenti positivi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Settembre 2020 10:08 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2020 10:09
Focolaio dopo la festa Erasmus a Bologna

Focolaio dopo la festa Erasmus a Bologna: almeno 10 studenti positivi (foto ANSA)

Focolaio dopo una festa Erasmus a Bologna. Almeno dieci i studenti positivi, quasi tutti spagnoli. Si temono altri contagiati.

Ci sono almeno dieci studenti positivi e altri sottoposti a sorveglianza a Bologna per un focolaio di coronavirus scoppiato dopo una festa Erasmus organizzata nella zona universitaria.

Lo riporta l’edizione bolognese di Repubblica, specificando che i contagiati finora hanno tra 20 e 24 anni e sono in gran parte studenti spagnoli.

L’allarme è scoppiato a metà settimana quando una ragazza con sintomi, che aveva partecipato alla festa, è risultata positiva al tampone.

Da qui i controlli e il tracciamento contatti per le verifiche epidemiologiche.

Paolo Pandolfi, direttore del Dipartimento di sanità pubblica a Bologna, intervistato dal quotidiano, spiega: “Secondo noi i ragazzi coinvolti non hanno portato il virus dalla Spagna ma l’hanno preso qui. Io voglio lanciare un appello: bisogna fare attenzione. Non è il periodo delle feste. Se si organizzano, è bene che siano fatte all’aperto, con poche persone e in condizioni di massima sicurezza”.

La situazione dei contagi in Emilia-Romagna

Novantasei nuovi casi rilevati nelle ultime 24 ore, sulla base di quasi 9.300 tamponi e oltre 2mila test sierologici.

E’ il bollettino di ieri, 27 settembre, dell’Emilia-Romagna sulla diffusione del coronavirus.

Dei nuovi contagi, 54 sono persone asintomatiche, individuate dalle attività di screening e contact tracing. E c’è una nuova vittima: un uomo di 93 anni, morto a Parma.

Cala il numero dei pazienti in terapia intensiva, due in meno, per un totale di 15 ricoverati, mentre c’è un paziente in più (per un totale di 201) negli altri reparti Covid.

L’età media dei nuovi casi, comunica la Regione, è di 38 anni.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Reggio Emilia (17), Piacenza (14), Bologna (13), Parma (11) e a Forlì (12).

Complessivamente i casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, ad oggi sono 4.682 (-35 rispetto a ieri). (fonte ANSA)