Reggio Calabria, tornano i Forconi: bloccati i traghetti per la Sicilia

Pubblicato il 13 luglio 2012 17:20 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2012 17:27

(Foto Ansa)

REGGIO CALABRIA – E’ tornato il movimento dei Forconi in Sicilia. Un centinaio di aderenti al movimento ha bloccato venerdì mattina, a Villa San Giovanni (Reggio Calabria), l’accesso agli imbarcaderi per il traghettamento verso la Sicilia. Lo ha reso noto il leader della protesta Mariano Ferro. ”Aspettiamo una telefonata del ministro dell’Interno Cancellieri – ha detto – altrimenti da qui non ci muoviamo”.

Nel corso della mattinata è stato bloccato il traghettamento dei tir nel piazzale antistante gli imbarcaderi di Villa San Giovanni. Le auto, invece, sono riuscite a traghettare, anche se con disagio e un po’ di ritardo, per le misure messe in atto dall’Anas e dalle forze dell’ordine. I mezzi leggeri, infatti, vista anche la chiusura dello svincolo di Villa San Giovanni dell’autostrada A3, sono stati deviati sulla viabilità ordinaria, consentendo così il superamento del blocco e l’arrivo alle banchine dove attraccano i traghetti.

Gli aderenti al movimento dei Forconi hanno in seguito tolto il blocco. ”Abbiamo deciso di togliere temporaneamente il blocco – ha spiegato il leader dei Forconi Mariano Ferro – per fare smaltire la fila di mezzi che si era creata. Ma tra poco attueremo di nuovo”.