Ai gay russi l’Emilia Romagna offre asilo come perseguitati politici

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Ottobre 2013 14:06 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2013 14:06
Ai gay russi l'Emilia Romagna offre asilo come perseguitati politici

Ai gay russi l’Emilia Romagna offre asilo come perseguitati politici

ROMA – Ai gay russi l’Emilia Romagna offre asilo come perseguitati politici. Non sta all’Emilia Romagna decidere sullo stato di rifugiato politico o di profugo con diritto d’asilo. Però, intanto, il consiglio regionale ha approvato un documento che chiede al governo di offrire asilo ai gay russi perseguitati da Vladimir Putin, dando subito la disponibilità ad accoglierli entro i confini della regione. Pd, Idv e 5 Stelle si sono schierati per il sì, Lega e Pdl sono usciti dall’aula, non si sa se più per protesta che per indignazione. Il documento, a suggello della vocazione internazionale dell’Emilia Romagna, “censura la legge russa” che, lo ricordiamo, vieta le attività di “propaganda di relazioni sessuali non tradizionali in pubblico alla presenza di minori”, con la reclusione prevista anche per chi manifesta solidarietà alle persone omosessuali che trasgredissero la norma.