Giuseppe Soffiantini è morto, l’imprenditore nel 1997 venne sequestrato per 237 giorni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 marzo 2018 9:47 | Ultimo aggiornamento: 12 marzo 2018 10:04
Giuseppe Soffiantini subito dopo la liberazione (foto Ansa)

Giuseppe Soffiantini subito dopo la liberazione (foto Ansa)

BRESCIA – È morto l’imprenditore bresciano Giuseppe Soffiantini. Aveva compiuto 83 anni lo scorso sei marzo. Soffiantini nel 1997 fu vittima di un sequestro e rimase nelle mani di rapitori 237 giorni, dal 17 giugno, quando venne prelevato dalla sua abitazione di Manerbio, fino al 9 febbraio 1998.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela.

Solo dopo un tentativo di fuga, molteplici problemi di salute, la morte dell’ispettore dei NOCS Samuele Donatoni in un fallito colpo di mano contro i rapitori a Riofreddo e il taglio della cartilagine di entrambe le orecchie (una delle quali venne recapitata con una lettera negli studi del TG5) e solo dopo il pagamento di un riscatto di cinque miliardi di lire, Soffiantini venne liberato ad Inpruneta, in provincia di Firenze il 9 febbraio.