Grugliasco. “Smettetela di bestemmiare”, madre presa a calci e pugni da gang di bulle

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2018 10:58 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2018 10:58
grugliasco-madre-bulle

Grugliasco. “Smettetela di bestemmiare”, madre presa a calci e pugni da gang di bulle

ROMA – Grugliasco. “Smettetela di bestemmiare”, madre presa a calci e pugni da gang di bulle. E’ da qualche mese che i carabinieri stanno cercando di arginare fenomeni al limite del criminale al centro commerciale Le Gru di Grugliasco, periferia torinese: giovanissimi senza controllo, gang di bulli, furti, droga. Ma ancora non si era arrivati al pestaggio di una madre, di fronte a suo figlio di 4 anni, da parte di una banda di ragazzini.

E’ successo su un piano del parcheggio multi-livello del centro commerciale. Tre ragazzine e un maschio – la più piccola di 15 anni, gli altri sotto i 17 –  facevano baccano, sboccati: “Smettetela di bestemmiare”, ha intimato loro la signora, come farebbe qualsiasi adulto di fronte a tanta maleducazione. Non lo avesse mai fatto: i quattro l’hanno aggredita con calci e pugni. Gli aggressori sono stati tutti riconosciuti con l’aiuto della sicurezza del centro commerciale, poi denunciati per il reato di lesioni aggravate in concorso.

Era ancora autunno quando le indagini dei carabinieri si concentrano sul fenomeno e alzano il livello d’allerta su quel cono d’ombra che sembra avvolgere il parcheggio multipiano delle Gru dove già in passato ci sono stati ragazzini violenti e vittime di bullismo. Ma i controlli si allargano anche ad altri fenomeni e al circondario del centro commerciale. Un giorno trovano un ragazzino di 17 anni di Alpignano che gira armato di una pistola scacciacani senza tappo rosso e di un coltello a serramanico. (Carlotta Rocci, Repubblica.it)