Jolly Nero, pm: “Andava troppo veloce. Quei morti si potevano evitare”

Pubblicato il 11 Giugno 2013 12:26 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2013 12:27

Jolly Nero, pm: "Andava troppo veloce. Quei morti si potevano evitare"GENOVA – “Velocità inadeguata alle capacità evolutive della nave e all’ampiezza dell’area di manovra”. Sono le considerazioni scritte del pm Walter Cotugno, titolare dell’indagine sulla tragedia del porto di Genova accaduta la sera del 7 maggio scorso.

Secondo il magistrato quindi, la velocità del cargo Jolly Nero quando urtò la Torre Piloti sul Molo Giano causando nove morti, potrebbe essere superiore a quella massima consentita. In quel tratto del porto infatti l’andatura prevista per le navi in transito è tra 3 e 3,5 nodi.

Inoltre per i periti, la Jolly Nero della compagnia Messina non poteva e non doveva salpare in quelle condizioni, riferendosi alle avarie riscontrante a bordo.