Maltempo in Lombardia, nubifragio a Milano: a Baranzate auto bloccata in un sottopasso

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2019 10:05 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2019 13:33
Maltempo, nubifragio a Milano: auto bloccata in un sottopasso a Baranzate

Maltempo, nubifragio a Milano: auto bloccata in un sottopasso a Baranzate (Nella foto Twitter, la grandine a Milano)

MILANO  –  Dopo il Piemonte, il maltempo si è spostato in Lombardia. La mattina di sabato 22 giugno un violento temporale con grandine si è abbattuto su Milano. Nell’hinterland, a Baranzate, un’auto è rimasta intrappolata in un sottopasso allagato: la conducente si è salvata scappando fuori dal finestrino. E’ accaduto intorno alle 9: in una via non distante dal carcere di Bollate, l’auto ha imboccato un sottopasso in via Belgiosioso ma è rimasta bloccata.

La donna, dopo essere uscita dall’abitacolo di fronte alla macchina che non poteva avanzare e all’acqua che saliva, ha chiamato lei stessa i vigili del fuoco. Il 118 ha riferito che non risultano al momento altre richieste di soccorso dovute al maltempo.

Nella mattinata il fiume Seveso è esondato per la seconda volta nel quartiere Niguarda di Milano, a causa delle pioggia caduta sulla città e sull’hinterland. L’assessore comunale Mario Granelli ha fatto sapere su Faceboke che la seconda ondata, avvenuta attorno alle 11:15, è stata più forte della prima e che lo scolmatore, che ha la funzione di diminuire la portata di piena del fiume prelevandone una parte, “sta lavorando” ma che “non basta”. Il Seveso, ha spiegato, è poi rientrato attorno alle 12. Salgono, intanto, anche i livelli del fiume Lambro.

Molte in tutta la città le cantine allagate per le quali sono stati richiesti interventi ai pompieri. La temperatura in città si è abbassata sotto i 20 gradi, mentre venerdì aveva superato i 30.

Dopo aver colpito la provincia di Milano l’ondata di maltempo si è spostata sulla provincia di Bergamo. Una tempesta di grandine e pioggia ha sferzato la zona dell’Isola da Ponte San Pietro, Terno d’Isola, Palazzago, Bonate e Presezzo. Strade allagate a Terno d’Isola e Carvico. Intorno a mezzogiorno è stata chiusa in via precauzionale la strada provinciale Madone-Chignolo per una possibile esondazione del torrente Buliga. Segnalazioni di allagamenti in Val del Riso, nella Bassa orientale e nella zona di Capriate e Trezzo d’Adda. 
 
In Valtellina la frana di Canargo in Val Lesina, a circa 900 metri di quota, nel Comune di Delebio (Sondrio), è tornata a preoccupare. Venerdì sera l’appena insediato sindaco di Delebio, Erica Alberti, ha emesso un’ordinanza di evacuazione per circa 150 persone, e altre 250, tra cui un centinaio nel Comune di Andalo (Sondrio), hanno le valige pronte e in caso di peggioramento saranno a loro volta evacuate. (Fonti: Ansa, Agi)