Matteo Prodi, scontro in bici con un’auto. Morto a 18 anni il pronipote dell’ex premier Romano

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Febbraio 2020 20:29 | Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2020 20:32
Matteo Prodi, scontro in bici con un'auto. Morto a 18 anni il pronipote dell'ex premier

Matteo Prodi, scontro in bici con un’auto. Morto a 18 anni il pronipote dell’ex premier (Foto Ansa)

BOLOGNA – La sua bici si è scontrata con un’auto sui colli di Bologna. E’ morto così, a soli 18 anni, Matteo Prodi, pronipote dell’ex premier Romano. La tragedia si è consumata giovedì a mezzogiorno: il giovane si è spento venerdì pomeriggio all’ospedale Maggiore.

Stando ad una prima ricostruzione, la Toyota Yaris guidata da un uomo di 74 anni, stava salendo dalla città lungo via di Barbiano, mentre il giovane Prodi in sella alla sua bici procedeva nel senso opposto. Lo scontro si è verificato all’incrocio con via degli Scalini, per cause ancora al vaglio della Polizia Locale che ha posto sotto sequestro entrambi i mezzi.

Sotto choc l’automobilista che, a quanto risulta, sarebbe risultato negativo all’alcoltest. Il nonno di Matteo è il politico Vittorio Prodi (fratello di Romano), già presidente della Provincia di Bologna (dal 1995 al 2004) e deputato del Parlamento europeo con l’Ulivo.

Maggiore di sei fratelli, il 18enne abitava con la famiglia in via Siepelunga dove era un assiduo frequentatore della parrocchia di Sant’Anna, oltre a fare parte dell’Azione Cattolica. “Un ragazzo gioioso e al tempo stesso mite, che sapeva stare con tutti”, lo ricorda il parroco, don Mario Fini, che già giovedì sera in ospedale gli aveva impartito l’estrema unzione. “Sapevamo che non c’era quasi nulla di positivo da aspettarsi”, ha aggiunto il religioso.

A quanto risulta, la famiglia ha autorizzato l’espianto degli organi del ragazzo, che è stato dichiarato morto nel primo pomeriggio. Il 18enne giovedì non era a scuola, per la chiusura degli istituti legata alla prevenzione del Coronavirus. Frequentava la classe quinta al liceo scientifico Fermi: si stava preparando per la maturità e aveva già superato il test per entrare il prossimo anno alla facoltà di Ingegneria.

Sul sito web della scuola nel pomeriggio è stato pubblicato un messaggio di cordoglio: “La Comunità del Fermi – si legge – piange la prematura e improvvisa scomparsa di Matteo Prodi (studente della classe 5F). Ciao Matteo, ci mancherai, ci mancherà tutto di te: il tuo sorriso sornione, la tua parola garbata, la tua sobria imponenza. E questo ricordo, silenzioso e discreto, ogni mattina, ci accompagnerà in classe. Il dirigente, i docenti e tutto il personale della scuola si uniscono in un grande abbraccio al dolore della famiglia”.

Fonte: Ansa